iNDiEBAR -

NEW PODCAST

16: I Can’t Breathe (FINALE DI STAGIONE)

“C’e’ chi la chiama intolleranza quest’ombra che avanza, che incalza, che aumenta di potenza: figlia di arroganza e di ignoranza, ragione di vita di chi ha perso la coscienza e crede ciecamente nella supremazia di una razza sulle altre: no, non è la mia questa visione della vita, e la partita non e’ vinta finche’ […]

04 Acoustismo

Hello and welcome to indiebar, direbbe un Jeremy Clarkson d’annata in una mitica trasmissione di motori.
Noi però oggi vogliamo spegnere tutto e togliere pure la spina. Vogliamo trasmettere solamente suoni prodotti senza l’aiuto della corrente, almeno nella fase di output, dato che in qualche modo sono stati successivamente registrati.
Lo abbiamo già fatto nelle scorse stagioni ed abbiamo notato che ai nostri ascoltatori piace, forse per quel gusto di ascoltare qualcosa di diverso dal solito, oppure forse semplicemente delle “alternative versions”.
In realtà si conclude oggi un trittico di puntate a contenuto entropico inverso, un decrescendo di energia, dal digitalismo abbiamo tolto qualcosa e c’è stato l’electrismo. Ora giriamo l’interruttore del tutto ed ecco quello che abbiamo definito con una acrobazia verbale ….acoustismo.

Tracklist

  1. Bob Mould, “Hoover Damm (solo acoustic)”
  2. The Veils, “Wires To Flying Birds”
  3. The Courteneers, “The Rest Of The World Has Gone Home”
  4. The Verve, “The Drugs Don’t Work”
  5. Florence + The Machine, “Shake It Out (Acoustic)”
  6. Ryan Adams, “Rocks”
  7. Shed Seven, “Going For Gold (Parr Street Session Version)”
  8. Eels, “Old Shit/New Shit”
  9. The Cast, “Sandstorm”
  10. Black Lips, “Modern Art”
  11. Baby Woodrose, "I Lost You In My Mind"
  12. Gogol Bordello, "Start Wearing Purple"
  13. ...And You Will Know Us By The Trail Of Dead, "Cover The Days Like A Tidal Wave"
  14. Eddie Vedder, “Without You (ukulele version)”

Hello and welcome to indiebar, would say a Jeremy Clarkson, the anchormen of a british TV show for petrolheads. But we now want to turn the engines off and remove the plugs. We want to broadcast only sounds generated without the help of the power, at least in the output, given that in some way were then recorded.
We have done that in the past seasons and we noticed that our listeners like it, perhaps for the sake of hearing something unusual, or perhaps simply "alternative versions".
Actually ends today a triptych of shows with a reverse of entropy, a decreasing energy consumption, we take something away from digitalismo and there was the electrismo. Now we turn the switch off and here is what we have named, not without a certain verbal acrobatics .... Acoustismo

Lascia un commento