iNDiEBAR -

NEW PODCAST

10 Rouge

Rouge come rosso, un colore ricorrente nella musica. Lo si trova nei nomi delle band, nei titoli dei brani, nei vinili colorati, nelle copertine. L’ispirazione mi è venuta ascoltando l’ultimo singolo degli Young Gods, una band che seguo da sempre. Il titolo “Tear up the red sky” mi ha fatto pensare che la band elvetica […]

09 Fil Rouge

La decima stagione di indiebar è un lungo viaggio dentro la passione per la musica alternativa, quella che non sentirete mai dalle frequenze delle radio commerciali, non la sentirete mai nei canali youtube di musica, non la sentirete nemmeno a X-factor. Siamo semplicemente su di un’altra dimensione rispetto al mainstream italiano, punto e basta.

Liberando la passione più pura per la musica che trasmettiamo ci è capitato di trovare un filo conduttore nei suoni che ascoltiamo. Un dettaglio, magari, una linea di basso, un break di chitarre, un ritornello urlato. Un fil rouge che lega insieme queste cose e che troviamo in artisti diversi. E’ divertente seguire questo filo come una Arianna qualsiasi e ritrovarsi in spazi diversi. Fil Rouge quindi è il titolo che scegliamo per oggi, un po’ meno spontaneo ma molto istintivo.

Tracklist:

  1. Pixies, “Monkey Goes To Heaven”
  2. Pere Ubu, “Caroline”
  3. Nirvana, “In Bloom (Smart Studios, Previoulsy Unreleased)”
  4. The Breeders, “Safari”
  5. PJ Harvey, “Oh My Lover (Peel Sessions)”
  6. Sugar, “A Good Idea”
  7. Good Morning, “Cab Deg”
  8. The Radio Dep. “This Repeted Sodomy”
  9. Shellac, “My Black Ass”
  10. Sebadoh, “Not A Friend”
  11. Pavement, “In The Mouth A Desert”
  12. Yeah Yeah Yeahs, “Maps”
  13. Orange Juice, “Falling And Laughing”
  14. 18th Dye, “Glass House Failure”
  15. Notwist, “Chemicals”
  16. Sonic Youth, “Youth Against Fascism”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>