iNDiEBAR -

NEW PODCAST

07 Comeback

E’ un pò di tempo che osservo quello che succede nella musica mondiale. Quello che vedo è una lunga serie di grandi ritorni. Quest’oggi non vi voglio parlare del ritorno del vinile, sul quale vi ho già annoiato abbastanza. By the way, erano 30 anni che il vinile non vendeva così tanto ed è l’unico […]

07 Comeback

E’ un pò di tempo che osservo quello che succede nella musica mondiale. Quello che vedo è una lunga serie di grandi ritorni. Quest’oggi non vi voglio parlare del ritorno del vinile, sul quale vi ho già annoiato abbastanza. By the way, erano 30 anni che il vinile non vendeva così tanto ed è l’unico formato in crescita rispetto a CD, mp3 in download e servizi in streaming…

Nelle mie osservazioni noto che band che non suonavano insieme da più di vent’anni si ritrovano, ricominciano, annunciano re-union, pubblicano album, fanno tour mondiali, riempiono ancora gli stadi e quant’altro.

Fortunatamente anche la musica dal vivo non conosce crisi, malgrado l’odioso fenomeno del secundary ticketing che non si riesce o vuole debellare.

La spiegazione che mi sono dato è poco originale: gli artisti guadagnano troppo poco dalle royalities e proventi sulle vendite di dischi a causa della smaterializzazione della musica e della pirateria. Allora per continuare nella loro vita da Rock Stars devono gioco forza rimettersi insieme, sotterrare asce di guerra o lavare vecchie ferite o ruggini di sorta e calcare le scene.

Dall’altra parte c’è un pubblico ricettivo, cui non piace la piega da x-factor del settore, almeno non per la generazione millenials, e non vede l’ora che questa o quella band si riformi per andarla a vedere o comprare il vinile del nuovo album.

E quindi tutto il movimento ne beneficia.

Questo sempre che nel frattempo qualche evento sciagurato non si porti via qualche pezzo di storia, come il caso di Malcolm Young, fratello di Angus, fondatore degli AC/DC cui va la nostra dedica di oggi, fuori da ogni trilogia di sorta…

Tracklist:

L’omaggio

  1. AC/DC, Hell Bells

Trilogia delle band post-Smiths

  1. Shed Seven, Room In My House
  2. Marion, Wait
  3. The Sundays, Goodbye

Trilogia delle cose in comune

  1. Beck, Colors
  2. Juliette And The Licks, Bullshit King
  3. Isaac Hayes, Walk On By

Trilogia degli Outstanding Titles

  1. The Horrors, Press Enter To Exit
  2. Nirvana, The Man Who Sold The World (unplugged)
  3. Ramones, The KKK Took My Baby Away

One Song By Loris

  1. Ministry, Lava

Trilogia dei featuring

  1. Tricky, Doll (featuring Avalon Lurks)
  2. Jamie X, Stranger In A Room (feat. Oliver Sim)
  3. Thievery Corporation, The Heart’s A Lonely Hunter (feat. David Byrne)

Comeback trilogy

  1. Urban Dance Squad, Comeback
  2. Kasabian, Comeback Kid
  3. Fall Out Boy, Sophmore Slump Or Comeback Of The Year

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>