iNDiEBAR -

NEW PODCAST

16: I Can’t Breathe (FINALE DI STAGIONE)

“C’e’ chi la chiama intolleranza quest’ombra che avanza, che incalza, che aumenta di potenza: figlia di arroganza e di ignoranza, ragione di vita di chi ha perso la coscienza e crede ciecamente nella supremazia di una razza sulle altre: no, non è la mia questa visione della vita, e la partita non e’ vinta finche’ […]

05 Sound Barrier

Quali saranno le sonorità che ci accompagneranno nei prossimi anni o decenni?

Chi romperà la frontiera sonora, la sound barrier e si addentrerà in sentieri inesplorati per scoprire nuovi orizzonti?

La puntata di oggi è dedicata alla sperimentazione, a chi ha cercato o sta cercando di proporre sonorità diverse, destrutturate, fuori dagli schemi.

Lo faremo proponendovi come sempre brani recenti e qualche chicca del passato. Ne è uscita una puntata a prevalenza elettronica che magari non accontenterà proprio tutti i palati. Ma alla fine qualcuno che storce il naso c’è sempre ma alla fine in molti tornano su queste frequenze e noi cogliamo l’occasione per ringraziarli. In particolare Luca, amico di lunga data che ci segue costantemente che ci ha suggerito di stare un po’ più attenti ai volumi, cosa che prontamente abbiamo fatto.

Tracklist

  1. Mogwai, “Remurdered”
  2. Burial, “Come Down To Us”
  3. Russian Circles, “Burial”
  4. Deafheaven, “The Pecan Three”
  5. Forest Swords, “Gathering”.
  6. Moderat, “Milk”
  7. Natelope, “Dead Eye”
  8. Kap Bambino, “New Breath”
  9. My Bloody Valentine, “Who Sees You”
  10. Primus, “My Name Is Mud”
  11. Sigur ros, “Blapradur”
  12. Jadal, „Gabeh B’eed“
  13. Japanische Kampfhörspiele, „Was Wenn“
  14. Monomyth, “Vanderwaalskrachten”

Lascia un commento