iNDiEBAR -

NEW PODCAST

11: End Of The World (And We Know It)

Proseguiamo il nostro viaggio in questi giorni apocalittici, blindati in casa con angoscia ad aspettare il bollettino quotidiano dello stato del mondo. Pensando a congetture e a quello che succederà dopo. Ma proviamo ad alleggerire la situazione, pensando alla musica ed i suoi messaggi che i musicisti da sempre ci lasciano per l’interpretazione futura. La […]

04 Abbey Road

Vi sono svariati luoghi di culto in giro per il mondo, a seconda della religione che venga osservata.
Per chi ama la musica, specie nelle sue sfumature british, a prescindere dall’età, dalle preferenze, dai gusti, da ogni altra cosa, considera Abbey Road alla stregua di un luogo sacro.
In effetti in quella via di St. John’s Wood (City of Westminster) a Nord-Ovest di Paddington c’è un’atmosfera particolare. Sarà forse per le scritte sui muri di migliaia di “fedeli” accorsi a visitare il luogo e forse a farsi fare la foto sulle celeberrime striscie pedonali, sarà per l’importanza che gli studios hanno avuto negli anni fino ai giorni d’oggi, sarà perchè è semplicemente un’istituzione, a noi quel posto ha davvero impressionato.
Abbiamo così deciso rendere omaggio al luogo di culto attraverso il quale è passata una buona fetta della musica che amiamo e che vi proponiamo da qualche anno a questa parte.
Compiremo insieme questo percorso, senza cadere nell’enciclopedico o nel nozionismo sterile.
“You may say I’m a dreamer, but I’m not the only one” scrive sarah76 con un pennarello sul muro del civico 3 di Abbey Road. Forse non c’è frase più fuori posto di questa (John era a New York quando scrisse quella canzone) ma spiega come vi sia un sentimento unico che spinga le persone proprio lì.

Tracklist

  1. The Beatles, “Come Together”
  2. Red Hot Chili Peppers, “Fire (Abbey Road EP”
  3. Stone Roses, “Fools Gold”
  4. Blur, “To The End”
  5. Radiohead, “Just”
  6. Manic Street Preachers, “A Design For A Life”
  7. Oasis, “Bag It Up”
  8. The Kills, “Last Day Of Magic”
  9. Stereophonics, “It Means Nothing”

Lascia un commento