iNDiEBAR -

NEW PODCAST

16: I Can’t Breathe (FINALE DI STAGIONE)

“C’e’ chi la chiama intolleranza quest’ombra che avanza, che incalza, che aumenta di potenza: figlia di arroganza e di ignoranza, ragione di vita di chi ha perso la coscienza e crede ciecamente nella supremazia di una razza sulle altre: no, non è la mia questa visione della vita, e la partita non e’ vinta finche’ […]

15 Schneider

Florian Schneider, 1947-2020.

Non si sa bene in che giorno, ma dal 6 maggio scorso è circolata la notizia che Florian Schneider, fondatore assieme a Wolfgang Flür dei Kraftwer sia morto probabilmente di un tumore e sepolto con cerimonia strettamente privata.

Stiamo parlando di un personaggio enigmatico, misterioso, geniale, che ha cambiato il corso della musica. Un visionario totale, sempre controcorrente.

Dato l’impatto cruciale dei Kraftwerk su tutto, dal synthpop all’hip-hop alla house e alla techno, è davvero molto difficile immaginare come sarebbe la musica moderna se i cinque album pubblicati tra il 1974 e il 1981 non ci fossero stati.

  • Autobahn 1974
  • Radio Activity 1975
  • Trans Europa Express 1977
  • The Man Machine 1978
  • Computer World 1981

Potrei citarvi mille brani recenti che risentono dell’influenza dei Kraftwerk, dai Daft Punk ai Chemical Brothers, dagli Orbital ai Depeche Mode. Ascoltate ad esempio Real To Real Cacophony dei Simple Minds e ditemi se non sentite i Kraftwerk…

Quindi nella puntata odierna percorreremo la musica dagli anni 70 a oggi, ritrovando le sonorità inventate da Florian Schneider.

Schneider in pratica era avanti di 30 anni rispetto al resto del mondo.

Pur essendo stato poi Ralf Hütter il portavoce dei Kraftwerk, fino ai giorni nostri quando da solo portava ancora in giro per il mondo lo show 3D, fu invece Schneider ad inventare il sound dei Kraftwerk. Inizialmente suonava in una band di nome “Pissoff”. Poi fondò i KW con Hütter suonando il flauto con sonorità Krautrock.

Il fatto di provenire da una famiglia benestante permise a Schneider di comprarsi gli ultimi ritrovati tecnologici e di investire nella ricerca sonora.

Già nel 73 con l’album Ralf und Florian si cominciava a sentire il nuovo percorso sonoro.

Tracklist:

  1. Kraftwerk – Trans Europa Express (German)
  2. Simple Minds – Real To Real
  3. The Chemical Brothers – Theme For The Velodrome
  4. The Chemical Brothers – Star Guitar
  5. Aphex Twin – Come To Daddy
  6. Big Black – The Model
  7. Joy Division – She’s Lost Control
  8. New Order – Blue Monday ’88
  9. Daft Punk – Burnin’
  10. Grauzone – Eisbär
  11. Moderat – Milk
  12. Orbital – Tunnel Vision
  13. The Horrors – Changing The Rain
  14. Neu! – Super 16
  15. Depeche Mode – People Are People (Different Mix)
  16. Kraftwerk – The Robots