iNDiEBAR -

NEW PODCAST

16: I Can’t Breathe (FINALE DI STAGIONE)

“C’e’ chi la chiama intolleranza quest’ombra che avanza, che incalza, che aumenta di potenza: figlia di arroganza e di ignoranza, ragione di vita di chi ha perso la coscienza e crede ciecamente nella supremazia di una razza sulle altre: no, non è la mia questa visione della vita, e la partita non e’ vinta finche’ […]

09: Underrated

L’inspirazione per il titolo della puntata di oggi è un qualcosa che mi gira in testa da molto tempo, che ha trovato recentemente degli agenti provocatori, agent provocateur per tirarsela un po’.

L’ispirazione più recente mi è venuta dalla scomparsa di Andy Weatherall, dj, producer, sound engineer coi controcazzi come si direbbe usando un termine tecnico. L’uomo dietro al sound unico di Screamadelica ad esempio. Ascoltando una compilation a lui dedicata, per celebrarlo, ho realizzato quanto fosse davvero sottostimato.

Poi, sempre qualche settimana fa ho rivisto dopo ben 28 anni una delle mie band preferite, i Ride. Memorabile concerto alla Santeria a Milano. La qualità immensa di questa band ha colpito pure Lor15, che li ha visti il giorno prima a Monaco di Baviera che non era esattamente un fan sfegatato come me.

Ma come mai una band come i Ride ha sempre recitato un ruolo marginale nella scena della musica indie? Anche loro mi sono sembrati abbondantemente underrated.

Poi qualche anno fa ho visto dal vivo gli Incubus al Castello Sforzesco di Vigevano, assieme ad un collega americano. Andando verso Vigevano commentavamo la band e lui mi disse la fatidica frase “I think they are the most underrated band ever”. Il concerto fu uno dei migliori di sempre.

Da anni seguo la Webzine Pitchfork, pur trovandola un tantino pesante e linguisticamente impegnativa per le mie limitate capacità. Però c’è una rubrica settimanale video che si chiama Underrated / Overrated che mette a confronto degli artisti vedendo se siano sottostimati o sovrastimati. Ecco magari possiamo fare un sequel di questa puntata e chiamarla Overrated?

Tracklist:

  1. Andrew Weatherall – Unknown Plunderer
  2. Primal Sceam – Loaded (Andy Weatherall Mix)
  3. Incubus – Pardon Me
  4. The Wonder Stuff – Lay Down Your Cards
  5. Bob Mould – I Fought
  6. Greg Dulli – Sempre
  7. Ride – Fifteen Minutes
  8. UNKLE – Burn My Shadow
  9. The Notwist – Electric Bear
  10. J Mascis – I Went Dust
  11. The Horrors – Moving Further Away
  12. Four Tet – Baby
  13. Buffalo Tom – Larry